Cerca nel blog

martedì 7 giugno 2011

3-3-2-2 o il segreto di una buona crostata

Non riesco mai a ricordare a memoria le ricette.
Compro vagonate di riviste di cucina,
ho due o tre quaderni su cui riporto quelle che mi interessano,
ho addirittura una dispensa di un'Asl con ricette sane ed equilibrate (e buone)
e una di una scuola alberghiera con ricette meno sane ed equilibrate (ma buooooone...)
oltre ad una quantità spropositata di biglietti e fogliettini trascritti nei momenti e nei luoghi più improbabili.
Naturalmente quando cerco una preparazione che non ricordo, non so proprio dove trovarla!
Ma c'è una ricetta che non devo cercare da nessuna parte
perchè mi basta pensare al trucchetto di mamma 3-3-2-2
3 hg di farina
3 uova (1 intera e 2 tuorli)
2 hg di burro
2 hg di zucchero (ma io diminuisco un po')
poi una grattuggiata di scorza di limone rigorosamente naturale, un pizzico di sale e la pasta frolla è fatta.
Basta aggiungere marmellata fatta in casa (da quando ho scoperto che è così facile)
e la super crostata è pronta (dopo una passata in forno ovviamente).

Ma il vero segreto della pastafrolla me l'hanno insegnato i miei cuccioli.
Tutto sta nella fretta.
Avete presente cercare di preparare una torta con 2 piccoli pazzi furiosi
che girano intorno al tavolo,
si arrampicano prima sulle sedie,
poi direttamente sui mobili,
strillano e ripetono all'infinito (il cucciolo parlante):
-Mamma posso assaggiare? Mamma posso assaggiare? Mamma posso assaggiare?

Ecco: questo è il segreto della pastafrolla migliore che mi sia mai riuscita:
lavorarla in 15-massimo 16 nanosecondi,
spedirla in frigo alla velocità della luce perchè non venga martoriata dagli assaggi
e lasciarcela il tempo necessario per far addormentare le 2 schegge impazzite.
Provare per credere!
Ricevo sempre complimenti per la mia crostata
ai quali io rispondo, senza ironia:
-E' tutto merito di piccolo G e di piccolo M!


E loro...apprezzano!

6 commenti:

  1. e a te verrà ancora meglio, visto che hai pure la terza piccolina... i nanosecondi diminuiscono!
    Fra
    (scusa l'anonimo ma davvero non riesco a commentare in altro modo...)

    RispondiElimina
  2. fatta! incredibile, è buona...non è sfiducia nei tuoi confronti, ma a me la frolla non è mai venuta!...Patasgurzo ringrazia.

    RispondiElimina
  3. Son contenta! Oggi l'ho fatta anch'io da regalare a un ragazzo che finisce gli esami delle medie...speriamo che G & M non la becchino prima, sennò sai che strilli!
    Fra

    RispondiElimina
  4. per ferragosto la provo anche io, ero giusto alla ricerca disperata di una buona ricetta per la crostata perchè mi viene sempre malissimo!!!!
    Solo, quanto deve stare in forno?? Considera che io ho un forno ventilato...

    RispondiElimina
  5. oh noo...mi dispiace di aver letto solo ora il commento! Spero tu ci sia riuscita comunque, nel mio forno ci vogliono circa 45 minuti a 180-200°, ma non uso mai il programma ventilato perchè secca troppo le torte!

    RispondiElimina