Cerca nel blog

giovedì 14 luglio 2011

...ma che scatole!

Cerchiamo di capirci e di non travisare.
Non ce l'ho con nessuno.
Solo un pochino, ma proprio pochino, con le scatole, scatolette e scatoloni che si sono accumulati nel garage fino a questo momento.
Per fortuna qui in casa fervono i preparativi per il terzo compleanno di piccolo G.
Qualcuna di quelle scatole ha trovato una degnissima nuova vita.
Almeno finchè non passerà l'orda dei vandali distruttori a decretarne la fine (ma sarebbe già sufficiente sguinzagliare i miei due).
Sono particolarmente fiera di questo progetto perchè mi ha permesso di utilizzare solo e unicamente materiale che avevo già in casa: avanzi di pittura, pezzi di stoffa e appunto... scatole!

Scatole di scarpe, forse son quelle che meno sopporto!
   
                
                         Una spennellata di bianco...
Uno scatolone grande, che conteneva il tavolo da esterno
 
        Il fossato, dipinto sulle "ali" dello scatolone

Altro particolare



Che castello sarebbe senza il re?
 

Naturalmente intercambiabile...
E questo è quanto, per ora,
perchè la vera ambientazione la preparerò per il compleanno!

6 commenti:

  1. Bellissimo....quest'anno mi aspetta una festa "cavalieri e principesse"...se trovo le scatole ( e le energie) ti copio!

    RispondiElimina
  2. Wow che ingegnosità! Mi piace proprio, e immagino che piacerà moltissimo alle piccole "pesti" invitate... ;)
    Marzia

    RispondiElimina
  3. patamà, puoi sempre andare di bomboletta spray ;-)
    Spero che piaccia alle pesti, soprattutto l'idea di far colorare a loro tutte le parti bianche!

    RispondiElimina
  4. da noi fanno la raccolta differenziata. ieri toccava alla carta.
    ho scavalcato un cancello, sotto gli occhi allibiti di mio marito, per andare a rubare... una scatola da scarpe.
    se ne hai in più, ti prego... adoro le scatole da scarpe.

    RispondiElimina
  5. e poi che ci vuoi fare anonimo? Facci sapere!

    RispondiElimina
  6. che idea! E deve essere stato divertentissimo giocare per tutti i bambini invitati alla festa... altro che cstelli di plastica già pronti comprati nei negozi di giocattoli!

    RispondiElimina