Cerca nel blog

martedì 17 dicembre 2013

Tempo di attese


e io quindi attendo.
A questo punto anche con un po' d'impazienza.
Anche perchè ho finito di ricamare il fiocco... 
e adesso che faccio?






 

mercoledì 28 agosto 2013

Scene da un compleanno. Indiano.

Ecco a voi alcune idee dalla mia ultima fatica:
l'organizzazione del compleanno indiano di piccoloG.
Alcune idee le ho spiluccate da Pinterest,
altre invece sono proprio mie ;-).
Che poi sono anche quella che si è divertita di più...

 I coni-teepee per servire il gelato dopo essere stati ammirati
 

 Accoppiata vincente: ogni bambino doveva trovare il piattino e il bicchiere con la stessa piuma disegnata (non trovo più il link da cui le ho scaricate e stampate gratuitamente, se qualcuno l'avesse me lo comunichi che lo aggiungo)


 Tenda indiana in giardino, non poteva mancare!


 La torta a tema: basta fare una base di pan di spagna rettangolare, tagliare in diagonale e disporre a tringolo isoscele....poi decorare e farcire a piacimento!


 Il cervo "veg" per il tiro con l'arco. Sì, perchè le belve hanno arco e frecce home made, ma anti-incidenti. Prima o poi li posterò.


mercoledì 17 luglio 2013

Un tocco di colori

Perchè un colore solo non mi bastava.
Perchè è più facile abbinarne 10 che 3.
Perchè da mesi volevo farlo.
Perchè ieri il pancione mi ha lasciato un briciolo di energie.
Soprattutto perchè piccoloG si era addormentato nel pomeriggio (non capitava da mesi).
E anche perchè piccoloM è un tipo tranquillo e piuttosto autonomo nei giochi (non s'era mica addormentato lui, e non capitava da mesi).
Qui vedete com'era il mio sfondo (per presepe e non) e nelle nuove foto vedete invece come si presenta adesso la libreria di recupero.



 

Ho usato i colori che avevo in casa, acrilici e acquerelli, diluendoli perchè si vedessero ancora le venature del legno. Per abbinare e mettere vicini i colori invece ho usato... il caso!

domenica 24 marzo 2013

Spring?

In teoria.
In teoria, 
dico, 
è arrivata 
la primavera.
Quindi è ora 
di cambiare ghirlanda 
fuori dalla porta.
Quella a fiori 
dell'anno scorso 
è ancora bella,
ma...
visto il meteo,
ho deciso per i.... 
fiocchi...
(sperando così 
di scongiurare 
l'ennesima nevicata)

Cosa vi serve?
Una ghirlanda di polistirolo ( o qualsiasi altro materiale,
lana (io ho usato un rosa delicatissimo)
spago grosso,
nastri in raso (recuperati da regali,
e questo tutorial 
Buona primavera!

lunedì 4 marzo 2013

cuscini nuovi

Su Etsy ho scovato questo negozietto molto carino: http://www.etsy.com/shop/ladaridari
Io faccio sempre prima ricerche "italiane" soprattutto per il trasporto (costi e inquinamento) e in quel momento cercavo ... cuscini!
La mia è proprio una fissa, ne vedrete ancora.
Dopo un bellissimo scambio di idee con Daria (qui vedete il suo blog www.ladaridari.blogspot.com ) che mi ha fatto varie proposte, ho optato per una stoffa b&w e una turchese a pois (un'altra fissa, il turchese...e i pois!).
Daria li ha confezionati alla velocità della luce,
le poste li hanno consegnati alla velocità di un  bradipo morente,
ma comunque, nonostante le più cupe previsioni
(pensavo li avesse intascati il postino)
alla fine i cuscini sono arrivati!
E in camera dei bambini fanno un figurone.
E tra l'altro hanno già trovato diversi utilizzi
porta libri,
porta giochi,
porta pigiami...
Giudicate voi.... e brava Daria!






martedì 12 febbraio 2013

La mamma normale. E il cartone.

La mamma normale,
quando ha lavorato tutta mattina,
quando ha recuperato i bambini dalla scuola materna 
e dalla nonna (quello malato)
e quando si accorge che anche quello dell'asilo è mezzo malato,
la mamma normale,
dopo aver distribuito merende,
fatto aerosol,
dispensato sciroppi naturali di lumaca (bleah), 
ecco, la mamma normale,
non piazza i bambini davanti alla televisione.
Perchè la mamma normale è un po' masochista.
Le piace tanto cacciarsi in situazioni potenziali di litigio,
di disordine, di pasticcio.
Ma stavolta l'ha fatto in modo semplice.
La mamma normale, 
dopo aver montato una seggiolina da bimbo made in Ikea,
mica butta via lo scatolone!
E no! Non sia mai.
La mamma normale, insieme ai 2 figli normali,
ritaglia tante semplici finestrelle, 
accende la pistola della colla a caldo, 
ritaglia anche un portone,
piega il cartone avanzato,
organizza i turni di incollaggio per evitare incidenti domestici,
si ingegna per il caminetto e il fumo con dei fogli da imballaggio.
E alla fine, la mamma normale,
dopo aver raccolto da terra tutti i pezzi di cartone e carta avanzati,
dopo essersi ustionata un paio di volte (attenti alla colla a caldo, se si chiama così c'è un motivo),
dopo aver riordinato tutto,
ammira soddisfatta il risultato,
tanto inutile quanto carino.
E lo ammira anche il papà normale,
quando torna a casa ne è obbligato da due figli normalmente saltellanti,
uno dei quali con 38 di febbre.
Basta poco,
e ci si diverte.




martedì 5 febbraio 2013

Regalini ai tempi della crisi.

Pasta modellabile (super) fatta in casa: trovate la ricetta qui.
Vasetti degli omogeneizzati (i miei cuccioli hanno smesso da anni, ma io non butto mai niente...)
Adesivo colorato tagliato a cerchio per il tappo.
Per esagerare masking tape a pois colorati.


Poca spesa molta resa: è uno dei giochi preferiti dai bambini!

sabato 2 febbraio 2013

2 idee al volo per Carnevale: costume da nanetto fai da te, da me, da tutti (troppo facile)

Qui ho giocato facile:
quando piccoloM mi ha chiesto un costume da nanetto,
mi sono ricordata di quei pantaloncini con le bretelle che vengono dall'AltoAdige.
Praticamente perfetti, con le loro calzine con i ponpon rossi
e la camicia a quadretti verdi.
Mancava giusto qualche accessorio:
barba e cappello, per esempio.



Il cappello si fa con un semplice quarto di cerchio di pannolenci.
La misura del lato circolare dev'essere quella della testa che indosserà il cappello.
Si cuciscono tra loro i lati dritti e il gioco è fatto.


Per attaccare la barba (sempre ritagliata nel pannolenci) ho usato del velcro, in modo da poter attaccare o staccare, a seconda della necessità (magari l'anno prossimo, diventerà altro...).
Inoltre in questo modo si può cambiare modello di barba quando si vuole!
Già che c'ero e c'avevo preso gusto, ho fatto anche un cappello verde, più abbinato.

Ecco pronto anche questo travestimento!


Bimbo felice!

Mamma sfocata.


2 idee al volo per Carnevale: costume da batman

Facili facili, ma d'effetto.
Almeno per le mie due belve che non stanno più nella pelle.
Per fortuna oggi siamo invitati ad una festa, così anticipiamo un po' i travestimenti.

PiccoloG aveva chiesto di vestirsi da Batman,
così dopo un rapido giro sul web mi sono messa al lavoro.
  • Tuta grigia di base (ma anche nera o blu può andare bene)
  • Un grosso simbolo del famoso pipistrello sulla maglia, fatto in pannolenci e cucito con pochi stortissimi punti.

  • Una bella cintura gialla, con un pipistrellino (ormai sono esperta)

  • Che fortuna, un'amica ha un mantello già pronto! (con pipistrello ovviamente
  • Per completare mutandona in pannolenci blu.


  • Maschera in gomma leggera (ma va bene anche in pannolenci o feltro) 
Tutto talmente facile da fare che mi sono stupita della velocità in cui ho approntato il tutto. 



Foto storte.... giuro non capisco, mi fanno uscire pazza!!!

giovedì 31 gennaio 2013

Molto presto, su questi schermi, DIY per Carnevale




Ormai piccoloG-"ancora gambe di merlo" e piccoloM-"unpo'menolosmilzo" hanno idee chiare e gusti precisi per quanto riguarda i travestimenti di Carnevale.
Mi è toccato mettermi al lavoro... e di corsa!
Be', il primo è facile da indovinare, ma il secondo?

martedì 22 gennaio 2013

Di felafel e di spesa domenicale

Da un po' di tempo (circa un anno e mezzo) mi sto liberando dall'oberante compito della spesa al supermercato.
Va detto che ho cominciato ad odiare quegli ambienti,
che non sopporto stare tanto tempo al chiuso,
circondata da prodotti in larga percentuale inutili se non dannosi,
che sopporto ancora meno che siano aperti ad ogni ora del giorno,
anche di domenica.
Penso alle mamme che ci lavorano
e che non hanno più neanche la domenica per stare con i loro figli.
Insomma a volte m'inc....
Cercavo un'alternativa e ho sentito spesso parlare di GAS

Eeeeh? What's that?

Gruppo Acquisto Solidale

= faccio la spesa direttamente dal produttore, mi viene consegnata a casa o a casa di amici da cui poi la ritiro

= faccio una spesa bio, sostenibile, ecologica, buona e sana, antimafia ecc ecc...

COSA VOLERE DI PIU'???

Mi ci son fiondata, appena un GAS è nato nel mio paese!

c'è un altro aspetto positivo, che inizialmente non avevo considerato: si scoprono prodotti spesso poco utilizzati (almeno da me) perchè poco pubblicizzati, semi antichi, farine bio di ogni tipo. Insomma la mia cucina si arricchisce di nuove materie prime e ricette.

I CECI, per esempio, io non li avevo mai usati.
Un produttore del GAS li proponeva,
li ho provati,
ed è stato AMMMMMORE a primo assaggio.

Per esempio ho fatto i
Felafel (polpettine di ceci)



  • 100 g ceci (circa) ammollati in acqua per 12 ore e poi ben asciugati
  • cipolla
  • aglio 1 spicchio piccolo
  • prezzemolo
Ho messo tutto nel mixer fino ad ottenere un impasto più o meno omogeneo.
Ho poi versato in una ciotola e ho aggiunto, mescolando:

  • pepe
  • sale
  • semi di papavero e curry (non c’erano in ricetta ma a noi piacciono)
Ho lasciato riposare in frigo per 2 ore, poi ho formato delle polpettine e le ho fritte in poco olio.
Sono gustose e ho fatto mangiare ceci a tutta la famiglia (anche a loro insaputa – ottimo trucco con i bambini)
Se l’impasto è troppo “bagnato” si può aggiungere farina al bisogno


Ma voi, cosa ne pensate di questa storia?
Spesa di domenica?
GAS?
Bio e mica bio?