Cerca nel blog

martedì 12 febbraio 2013

La mamma normale. E il cartone.

La mamma normale,
quando ha lavorato tutta mattina,
quando ha recuperato i bambini dalla scuola materna 
e dalla nonna (quello malato)
e quando si accorge che anche quello dell'asilo è mezzo malato,
la mamma normale,
dopo aver distribuito merende,
fatto aerosol,
dispensato sciroppi naturali di lumaca (bleah), 
ecco, la mamma normale,
non piazza i bambini davanti alla televisione.
Perchè la mamma normale è un po' masochista.
Le piace tanto cacciarsi in situazioni potenziali di litigio,
di disordine, di pasticcio.
Ma stavolta l'ha fatto in modo semplice.
La mamma normale, 
dopo aver montato una seggiolina da bimbo made in Ikea,
mica butta via lo scatolone!
E no! Non sia mai.
La mamma normale, insieme ai 2 figli normali,
ritaglia tante semplici finestrelle, 
accende la pistola della colla a caldo, 
ritaglia anche un portone,
piega il cartone avanzato,
organizza i turni di incollaggio per evitare incidenti domestici,
si ingegna per il caminetto e il fumo con dei fogli da imballaggio.
E alla fine, la mamma normale,
dopo aver raccolto da terra tutti i pezzi di cartone e carta avanzati,
dopo essersi ustionata un paio di volte (attenti alla colla a caldo, se si chiama così c'è un motivo),
dopo aver riordinato tutto,
ammira soddisfatta il risultato,
tanto inutile quanto carino.
E lo ammira anche il papà normale,
quando torna a casa ne è obbligato da due figli normalmente saltellanti,
uno dei quali con 38 di febbre.
Basta poco,
e ci si diverte.




2 commenti:

  1. Io ammiro questa mamma normale e spero un giorno di essere normale come lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente da ammirare, son proprio malata! Per il resto te lo auguro, perchè ci si diverte un sacco.

      Elimina