Cerca nel blog

martedì 12 febbraio 2013

La mamma normale. E il cartone.

La mamma normale,
quando ha lavorato tutta mattina,
quando ha recuperato i bambini dalla scuola materna 
e dalla nonna (quello malato)
e quando si accorge che anche quello dell'asilo è mezzo malato,
la mamma normale,
dopo aver distribuito merende,
fatto aerosol,
dispensato sciroppi naturali di lumaca (bleah), 
ecco, la mamma normale,
non piazza i bambini davanti alla televisione.
Perchè la mamma normale è un po' masochista.
Le piace tanto cacciarsi in situazioni potenziali di litigio,
di disordine, di pasticcio.
Ma stavolta l'ha fatto in modo semplice.
La mamma normale, 
dopo aver montato una seggiolina da bimbo made in Ikea,
mica butta via lo scatolone!
E no! Non sia mai.
La mamma normale, insieme ai 2 figli normali,
ritaglia tante semplici finestrelle, 
accende la pistola della colla a caldo, 
ritaglia anche un portone,
piega il cartone avanzato,
organizza i turni di incollaggio per evitare incidenti domestici,
si ingegna per il caminetto e il fumo con dei fogli da imballaggio.
E alla fine, la mamma normale,
dopo aver raccolto da terra tutti i pezzi di cartone e carta avanzati,
dopo essersi ustionata un paio di volte (attenti alla colla a caldo, se si chiama così c'è un motivo),
dopo aver riordinato tutto,
ammira soddisfatta il risultato,
tanto inutile quanto carino.
E lo ammira anche il papà normale,
quando torna a casa ne è obbligato da due figli normalmente saltellanti,
uno dei quali con 38 di febbre.
Basta poco,
e ci si diverte.




martedì 5 febbraio 2013

Regalini ai tempi della crisi.

Pasta modellabile (super) fatta in casa: trovate la ricetta qui.
Vasetti degli omogeneizzati (i miei cuccioli hanno smesso da anni, ma io non butto mai niente...)
Adesivo colorato tagliato a cerchio per il tappo.
Per esagerare masking tape a pois colorati.


Poca spesa molta resa: è uno dei giochi preferiti dai bambini!

sabato 2 febbraio 2013

2 idee al volo per Carnevale: costume da nanetto fai da te, da me, da tutti (troppo facile)

Qui ho giocato facile:
quando piccoloM mi ha chiesto un costume da nanetto,
mi sono ricordata di quei pantaloncini con le bretelle che vengono dall'AltoAdige.
Praticamente perfetti, con le loro calzine con i ponpon rossi
e la camicia a quadretti verdi.
Mancava giusto qualche accessorio:
barba e cappello, per esempio.



Il cappello si fa con un semplice quarto di cerchio di pannolenci.
La misura del lato circolare dev'essere quella della testa che indosserà il cappello.
Si cuciscono tra loro i lati dritti e il gioco è fatto.


Per attaccare la barba (sempre ritagliata nel pannolenci) ho usato del velcro, in modo da poter attaccare o staccare, a seconda della necessità (magari l'anno prossimo, diventerà altro...).
Inoltre in questo modo si può cambiare modello di barba quando si vuole!
Già che c'ero e c'avevo preso gusto, ho fatto anche un cappello verde, più abbinato.

Ecco pronto anche questo travestimento!


Bimbo felice!

Mamma sfocata.


2 idee al volo per Carnevale: costume da batman

Facili facili, ma d'effetto.
Almeno per le mie due belve che non stanno più nella pelle.
Per fortuna oggi siamo invitati ad una festa, così anticipiamo un po' i travestimenti.

PiccoloG aveva chiesto di vestirsi da Batman,
così dopo un rapido giro sul web mi sono messa al lavoro.
  • Tuta grigia di base (ma anche nera o blu può andare bene)
  • Un grosso simbolo del famoso pipistrello sulla maglia, fatto in pannolenci e cucito con pochi stortissimi punti.

  • Una bella cintura gialla, con un pipistrellino (ormai sono esperta)

  • Che fortuna, un'amica ha un mantello già pronto! (con pipistrello ovviamente
  • Per completare mutandona in pannolenci blu.


  • Maschera in gomma leggera (ma va bene anche in pannolenci o feltro) 
Tutto talmente facile da fare che mi sono stupita della velocità in cui ho approntato il tutto. 



Foto storte.... giuro non capisco, mi fanno uscire pazza!!!